Una scuola di cucina, quella vegana e crudista, che diffonde l’arte di nutrirsi nel modo più sano possibile, introducendo vitamine e minerali che l’organismo può avere solo se ci si nutre con alimenti crudi. Infatti, l’alta temperatura che serve per la cottura dei cibi “brucia” gran parte delle vitamine e molte altre sostanze utili per noi. Alimentarsi con cibi crudi significa assumere tutte le sostanze che Madre Natura ci mette a disposizione e significa anche scoprire sapori che negli alimenti cotti spariscono. Un modo di nutrirsi molto salutare e disintossicante.

2 Risposte

  1. Marina

    Il dottor Mozzi? Un mito! Che Dio lo benedica. Gli auguro ogni bene.
    É una persona speciale e un autentico galantuomo, una raritá di questi tempi. Per non parlare della sua cultura, la franchezza,la libertá di pensiero e l’onestá intelletuale. Grazie.
    Marina

    Rispondi
    • Rosa

      Scusate ma avrei alcune considerazioni da fare riguardo al dr. Mozzi non dal punto di vista medico ma di quello umano e relazionale. Sono stata domenica 22 giugno al mercatino di Monza e pensavo di trovare una persona accogliente e disponibile all ascolto e invece sono rimasta delusa e amareggiata. Dopo aver aspettato che terminasse la coda delle persone che avevano il numerino per avere un consulto con il dr. Mozzi , mi stavo accingendo ad esporre il mio problema al dr. Nel frattempo il dr. Mozzi non sapeva se ascoltare me o una signora che gentilmente mi aveva concesso di parlare prima di lei. Il dr. Mozzi allora disse che avrebbe ascoltato chi dava un offerta per la ristrutturazione della chiesa di San Cristoforo . Io avevo già’ iniziato a raccontare ma il dr. Mozzi come se niente fosse si rivolse solo a la signora vicina a me in quanto aveva offerto una moneta . Io dissi al dr. Mozzi che pensavo che scherzasse e che una offerta comunque l’avrei fatta anch’io alla fine del consulto ma il dr. Mozzi mi disse che non mi credeva perché’ altre persone dicono così’ e dopo se ne vanno e gli fanno “il gesto dell’ombrello’. Sarà’… Comunque espongo il mio problema e il dr. Mozzi mi ascolta distrattamente ma quando gli chiedo un consiglio per un mio amico sacerdote che sta eseguendo una chemioterapia, comincia a sparare a zero sui preti, affermando che sono i peggiori peccatori, che non sono capaci di rinunciare a niente , che lui è’ stufo di sentire sempre di preti malati ecc. e quando io vli dico che forse questo mio amico si è’ ammalato perché’ non curava la sua alimentazione per dedicarsi agli altri e a noi ragazzi in particolare, mi risponde snobbandomi. Io gli rispondo che anche i preti sono uomini e non sono tutti uguali ( secondo lui sono tutti ingordi!) . Mi chiede quale sia il suo gruppo ma io non lo so, gli chiedevo solamente un supporto per sostenere la chemioterapia! Allora mi dice di chiamarlo Al telefono e di chiederglielo… Insomma ho lasciato perdere e sono andata via delusa.

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata