25 anni fa erano un’eccezione, oggi sono una realtà: lavorano al nostro fianco, utilizzano gli stessi mezzi e gli spazi pubblici come i parchi, le piazze e i locali che anche noi frequentiamo. I loro figli nascono nella nostra regione e nelle nostre province, frequentano le stesse scuole dei nostri. Eppure… eppure sembra esserci ancora una linea invisibile che in qualche modo ci separa da loro, un muro che a volte sembra difficile da scavalcare per favorire l’incontro.

Ma se è vero, come diceva Albert Einstein, che “non esistono le razze, ma esiste solo la razza umana” allora Melting Pot serve proprio per abbattere questo muro e cancellare questa linea immaginaria. Condotta in studio da Susanna Grillo e Fabrizio Vertua, Melting Pot è la nostra trasmissione d’approfondimento sul mondo dell’immigrazione e dell’integrazione degli immigrati presenti nei nostri territori. Nel nostro “pentolone” c’è davvero un po’ di tutto.  Attraverso i servizi realizzati in mezzo alle diverse comunità presenti, i tanti ospiti in studio, gli artisti di varie culture che si esibiscono sul nostro palcoscenico, cerchiamo da un lato di sviscerare i problemi di convivenza che si vengono a creare; ma dall’altro scopriamo nuove culture attraverso le loro musiche, le loro danze, le loro ricette culinarie. Sapori, odori, profumi diversi che rappresentano un arricchimento per la nostra società. Ma anche storie di vita di chi, attraverso mille difficoltà, approda in Lombardia carico di speranze per costruire una vita nuova, partendo da zero.

Milano, Brescia, Bergamo, Mantova, Cremona,  Piacenza… esiste anche una geografia precisa nella quale alcune comunità di immigrati si inseriscono: se in pianura e in campagna prevalgono gli indiani e i pachistani, più propensi alle attività agricole e alla pastorizia; nelle città industriali come Brescia e Bergamo vivono le più variegate e colorate popolazioni dell’Africa e del Sud America, senza dimenticare la presenza silenziosa e per molti versi ancora misteriosa dei cinesi. Milano, invece è un discorso a parte: città cosmopolita per vocazione ospita e accoglie le popolazioni provenienti da tutto il mondo.

E allora l’intenzione di Melting Pot è proprio quella di compiere un viaggio alla scoperta di questa nuova geografia lombarda, con l’obiettivo di capire a che punto siamo arrivati nel cammino dell’integrazione da una parte e dell’accoglienza dall’altra. Un viaggio che porta ad affrontare temi impegnativi come ad esempio la questione femminile, ma anche con l’attenzione e la voglia di approfondire e capire visioni diverse dalla nostra.

E poi c’è la cultura, tutta la cultura, che passa attraverso canzoni e danze, colori e fogge dei vestiti, letteratura e arte. Un mondo nuovo tutto da scoprire proprio qui… a due passi da noi!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata