Brescia. I Carabinieri e i militari della Guardia di finanza di Brescia hanno eseguito in Lombardia un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, numerose perquisizioni e sequestri nei confronti di quattrodici persone (8 in carcere e 6 posti agli arresti domiciliari), per la maggior parte di origine calabrese, ritenute responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari, truffa, usura, estorsione, ricettazione, riciclaggio, reimpiego di denaro di provenienza illecita, trasferimento fraudolento di valori, detenzione e porto abusivo di armi. L’attività, svolta con la direzione della Procura di Brescia, ha permesso di disarticolare un pericoloso gruppo criminale sequestrando in Italia ed all’estero denaro, società, beni mobili e immobili per oltre cinque milioni di euro, volti a compensare, tra l’altro, il danno erariale causato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata