Cremona festeggia la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Dopo le commemorazione per i caduti, tenutesi presso il Cimitero domenica due novembre, oggi pomeriggio nel Cortile Federico II, a causa del maltempo, si sono svolte le celebrazioni in ricordo del 4 novembre 1918, l’anniversario della fine della prima guerra mondiale per l’Italia. Presenti le autorità civili e militari che hanno assistito allo schieramento dei reparti, dei medaglieri e dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma, nonché dei gonfaloni di Provincia e Comune di Cremona. Nella celebrazione del 4 novembre un pensiero particolare è stato indirizzato a livello centrale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a tutti “Coloro che, in questi anni, hanno perso la vita per la sicurezza e la pace.” Accanto al richiamo alle sfide del presente, oggi le Forze dell’Arma scontano le ripercussioni della crisi e della mancanza di lavoro in temini sociali e di sicurezza, e all’interno degli stessi Corpi militari da anni si fanno i conti con risorse risicate e condizioni di lavoro spesso dure. Un compito non facile al servizio del Paese celebrato ogni novembre dall’Istituzione della Giornata, nel 1919. Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata