Cremona E’ oggi,  Il 25 novembre, la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea Generale dell’ONU. Tante le iniziati  promosse anche a livello istituzionale dal Comune di Cremona, Crema e Casalmaggiore. Oggi in particolare nella città del Torrazzo, i ragazzi delle scuole superiori cittadine hanno potuto incontrare l’artista messicana Elina Chaulet, autrice del progetto di arte pubblica Zapatos Rojos: l’istallazione di scarpe rosse per ricordare ogni singola vittima di femminicidio. Un reato che in Messico, come nel resto del mondo, è diffuso più di quanto si immagini ed è tristemente coperto da omertà e silenzio.  Per cambiare la cultura che sopporta questo tipo di reati l’impegno parte proprio dai ragazzi. Aida , l’associazione italiana donne antiviolenza che partecipa alla giornata,  parte proprio da qui. Il progetto delle scarpe rosse parte da Ciudad Juárez, città di frontiera nel nord del Messico dove, a partire dal 1993, centinaia di donne vengono rapite, stuprate e assassinate nell’impunità più assoluta. Un motivo per riflettere, anche in Italia, anche a Cremona, come sia importante il rispetto della persona e la solidarietà verso chi si trova in difficoltà. Le scarpe sono rimaste esposte fino alle 19,00. Nel pomeriggio il convegno “Quali risposte alla violenza contro le donne?”, a cura dell’Assessorato  alle Pari Opportunità del Comune di Cremona, con il patrocinio dell’Asl.  La sera, alle 21.00,  seguirà la proiezione del film “Bellas mariposas” al cinema Filo.

 

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata