Quindici senatori del Pd e di Sel hanno sottoscritto un’interrogazione parlamentare per chiedere spiegazioni sulla scelta di non lasciar entrare i cani nei padiglioni di Expo 2015. Nel documento non manca un elenco dei motivi per cui la decisione sarebbe sbagliata: da quelli di ordine turistico (“molti turisti sono sempre più legati al proprio animale da compagnia e si muovono valutando e scegliendo le strutture o i luoghi di accoglienza che permettono l’accesso ai propri animali domestici”) a quelli prettamente etici (“tale divieto sta generando polemiche sulla distinzione tra animali vivi che non potranno entrare all’Expo e animali morti che ne saranno invece i protagonisti gastronomici). Un divieto che ha scatenato un fiume di polemiche con tanto di mobilitazioni degli animalisti di Aidaa.

Vladimiro Poggi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata