Cominciata quasi 40 anni fa come servizio di educazione stradale nelle scuole, oggi l’attività promossa dalla Polizia Locale di Brescia è decisamente molto variegata e comprende tutti i temi relativi alla legalità e all’educazione alla legalità. Un progetto in continua espansione e che già dall’anno scorso a quest’anno fa registrare un aumento del 90% degli studenti che hanno preso parte ad attività extrascolastiche, passati dai 7500 ai 13500. Un risultato non indifferente, che vede il corpo della polizia cittadina collaborare anche con altre entità, come l’associazione Carcere e Territorio, attraverso la quale gli studenti si sono potuti confrontare anche con la Costituzione. Sicurezza stradale ma non solo dunque, per alimentare una partecipazione attiva per dei futuri cittadini attivi, questo l’obiettivo formativo della attività portate a termine anche quest’anno. Altro aspetto importante quello relativo all’evasione scolastica, ovvero l’abbandono della scuola dell’obbligo che presuppone precise responsabilità anche da parte dei genitori. 190 le segnalazioni effettuate e 26 le denunce presentate, in netto calo rispetto alle 47 del 2014. Si tratta di un fenomeno che interessa maggiormente gli studenti stranieri.

Fabrizio Vertua

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata