Quaranta cuccioli di cane, tra maltesi, bouledogue e volpini, destinati al mercato illegale, sono stati scoperti in un blitz dell’associazione Eital, Ente Italiano per la tutela degli animali e della legalità, in collaborazione con la Guardia di Finanza di Padova e del parlamentare del Movimento 5 Stelle, Paolo Bernini. I cuccioli, provenienti dalla Slovacchia, erano a bordo di una Fiat Multipla che è stata bloccata nei pressi di Venezia. Gli animali erano in pessime condizioni e, venduti al mercato illegale, sarebbero costati intorno ai 40 mila euro. Tre persone, con precedenti penali, sono state denunciate per maltrattamenti e contrabbando di animali di affezione e ricettazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata