Medicina Amica ha puntato i riflettori sul fegato e  il nostro secondo cervello, l’intestino. In studio il Dottor Luciano Lozio, direttore del Centro Studi di farmacologia e biofisica della nutrizione presso Burago di Molgora, in provincia di Monza, ha illustrato il grave problema della steatosi epatica, di come i batteri interagiscano con il fegato per cercare di proteggerlo e alleggerirlo in caso di alimenti ricchi di tossine e di uno stile di vita scorretto. mpio spazio, nella puntata, anche ai problemi intestinali e al ruolo fondamentale del microbiota intestinale, costituito da centinaia di specie batteriche diverse, le cui molteplici attività metaboliche influenzano lo stato di salute.  Il fermento lattico che da risultanti incoraggianti in questo senso è il LACTOBACILLUS FERMENTUM che sembra spegnere l’infiammazione e riparare il danno epatico. 

13 Risposte

  1. PIERO LOCATI

    ho visto la vs. trasmissione relativa alla patologia del fegato steatico. tutto molto interessante ma risulta difficile comprare le capsule di prodotto probiotico indicato nella trasmissione senza sapere il nome commerciale. ogni farmacia tende ad offrire i propri prodotti ed a trascurare le indicazioni dei clienti se non provvisti di denominazione esatta del prodotto che interessa. e’ possibile avere il nome commerciale della confezione o perlomeno il nome dell’azienda che lo produce? grazie

    Rispondi
  2. Arrigo Pizzocheri

    Vorrei se possibile il nome del cosiddetto pulitore e degli altri due preparati consigliati dal dott Luciano Lozio nella trasmissione intitolata Steatosi epatica e microbiota intestinale. Grazie

    Rispondi
    • evo

      sembrerebbero essere Efferelle (pulitore), Bifiselle(4 bifidi), Ramnoselle ( lactobacilli)

      Rispondi
  3. Gabriella

    Salve, volevo fare i complimenti ad Antonella, che è bravissima. Inoltre gradirei sapere il nome dei probiotici consigliati dal dott Luciano Lozio nella trasmissione Steatosi epatica e microbiota intestinale per la pulizia ed il ripristino della flora batterica intestinale. Grazie, buon lavoro

    Rispondi
    • News
      News

      Grazie, noi non siamo medici quindi non possiamo darvi consigli. Se lei è interessata può contattare direttamente il Dott. Luciano Lozio presso il numero 039-6851641. Grazie ancora per averci seguiti.

      Rispondi
  4. Camilla

    Molto interessante la puntata del dott Lozio,
    mia madre ha steatosi epatica, sarei intessata a sapere il nome di quell’ unico prodotto che il dottore Lozio dice contenere i 4 fermenti adatti alla patologia. Capisco che in trasmissione non si possa farne il nome, ma privatamente credo si possa,
    Grazie
    Cordiali saluti

    Rispondi
  5. Camilla

    Molto interessante la puntata del dott Lozio,
    mia madre ha steatosi epatica, sarei intessata a sapere il nome di quell’ unico prodotto che il dottore Lozio dice contenere i 4 fermenti adatti alla patologia. Capisco che in trasmissione non si possa farne il nome, ma privatamente credo si possa,
    Grazie
    Cordiali saluti

    Rispondi
  6. maria

    COMPLIMENTI AD ANTONELLA
    DOLCE, PREPARATA (basta con questi giornalisti rampanti e adrenalinici che ormai inondano le tv), PROFESSIONALE, UN VERO PIACERE SEGUIRE LE VOSTRE TRASMISSIONI
    INTELLIGENTE LA SCELTA DEGLI OSPITI
    PS (SONO UN MEDICO)
    prego non pubblicare il mio indirizzo mail

    Rispondi
  7. bruna

    grazie di esistere, mi avete aperto un mondo che nn conoscevo. sempre competenti, professionali, efficienti, chiari, sintetici. svolgete un servizio essenziale. ho raccolto talmente tante informazioni utili che nn avrei mai immaginato, complimenti a tutti. Bravissima Antonella prosegua così

    Rispondi
  8. frezzati valeriano

    Grande Antonella per quello che fa.la seguo da qualche anno….prima con dr Mozzi dr Lozio..ecc…ho avuto la possibilita di incontrarla a Bologna ad una rassegna con il grande Giuseppa Di Bella….Amico insieme alla Persona squisita del fratello Adolfo D.B.la strada che percorre e”Santa e non e”DIR TROPPO.
    Grazie
    Valeriano il poliziotto di ferrara

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata