In questa nuova puntata di Laboratorio Salute andata in onda Giovedì 16 Febbraio, abbiamo parlato nuovamente di una magnifica pianta dal nome Gin Pent, e conosceremo anche una scienza “Psicofisica Fisiologica” che si basa sulla osservazione del volto basata su determinati criteri di osservazione e di analisi: amore, superiorità e sessualità.

Lo faremo con Marino Ambrogio, vivaista bresciano e botanico, che è qui per parlarci dei principi attivi del GIN-PENT, contenuti nelle graziose foglioline che ricordano per forma quelle della fragola. La medicina popolare del Sol Levante consiglia il GIN-PENT contro i disturbi delle vie respiratorie (tosse, asma, bronchite cronica) e gastrointestinali (gastrite, ulcera, stitichezza), per combattere lo stress, la depressione e l’insonnia, e per alleviare i reumatismi e l’artrite.

Inoltre il dottor Antonio Schiavo, farmacista, omeopata ed esperto di fitoterapia ci presenterà le proprietà antiossidanti di questa pianta in grado di potenziare l’azione ipoglicemizzante, prevenire l’insorgere di gastrite-ulcera, potenziare la risposta immunitaria, combattere i disturbi del sonno, colesterolo, diabete, inoltre è in grado di aumentare la produzione di Ossido Nitrico (NO) fisiologico. L’ossido nitrico (NO o più correttamente monossido di azoto) è un mediatore endogeno di processi particolarmente importanti, come la vasodilatazione e la trasmissione degli impulsi nervosi. L’ossido nitrico ha potenzialità terapeutiche degne di nota: riduzione della pressione arteriosa, potenziamento delle difese immunitarie, prevenzione di angina, ictus ed infarto, cura della disfunzione erettile.

Dopo di che conosceremo un personaggio eclettico, Rolando Poeta “Petrus”,  il fondatore della Psicostasia Fisiognomica (una scienza che si basa sulla osservazione del volto basata su determinati criteri di osservazione e di analisi: amore, superiorità e sessualità). Tale scienza consente all’individuo di conoscere se stesso in un modo finora impossibile.

Nella sua attività lavorativa è stato Gerente di Ufficio Brevetti. Ha 71 anni e da una decina di anni è in pensione. È l’inventore delle dighe mobili del Mose di Venezia, attualmente in costruzione per risolvere il problema dell’acqua alta. È l’inventore delle Trivellazioni Posteriori con cui nel 2000 è stata diminuita la pendenza della Torre di Pisa, salvandola così dall’imminente crollo.

È stato definito “Guru del traffico” in quanto ha ideato una tecnica viabilistica senza semafori. Tuttavia la maggior parte della sua vita è stata dedicata ad una libera ricerca nei campi della tecnica, della scienza e della filosofia e della salute.

Infatti qualsiasi caratteristica umana non è mai assoluta, ma dipende dalle situazioni ambientali che, nel presente, l’individuo sta vivendo. E’ un ufologo. È stato il primo in Italia a sostenere la dannosità delle vaccinazioni (oltre 40 anni fa si è rifiutato dio vaccinare i figli, sobbarcandosi l’onere di provvedere direttamente alla loro istruzione scolastica fino alla licenza di scuola media). È un difensore dei diritti degli animali. Autore di diversi libri.

 

Contatti:

Mario Ambrogio, vivaista e botanico

www.ambrogioitalia.com

Email info@ambrogioitalia.com

Ambrogio Vivai Srl Via Ermengarda 25024 Leno (Brescia – Italy)

Tel 030906285

Poeta Ronaldo Petus, fondatore della Psicostasia Fisiognomica

info@poetaronaldo.com

334/353 9363

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata