I soldati dell’esercito colombiano hanno portato in salvo gli animali abbandonati tra le macerie a Mocoa, nel sud della Colombia, dove le colate di fango hanno provocato oltre 270 morti, tra cui 43 bambini, secondo l’ultimo bilancio.

“Stiamo cercando di ricollocare tutti gli animali colpiti dalle colate di fango, quelli vulnerabili, senza cibo e ricollocarli qui a Mocoa”, ha spiegato questo soldato.

Il governo colombiano ha dichiarato lo stato di emergenza nella città di Mocoa, dopo che venerdì notte tre fiumi della zona hanno straripato a causa delle recenti piogge torrenziali, causando un “mare di fango” che ha spazzato via case, ponti e alberi, stando al racconto dei testimoni. Si contano ancora 200 dispersi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata