Nella puntata di “Medicina Amica” la conduttrice, giornalista Antonella Baronio insieme alla dermatologa dell’Azienda Ospedaliera di Cremona, la Dott.ssa Elisabetta Domaneschi, affronteranno un tema davvero diffuso che riguarda le diverse malattie della pelle.

La pelle è l’organo con la superficie più estesa. Ha funzione protettiva, sensoriale, secretoria, termoregolatrice, di assorbimento, di permeabilità ed estetica. La comparsa di lesioni cutanee è sempre fonte di particolare allarme per il paziente. Ciò è dovuto al timore di malattie infettive, croniche o tumorali, oltre che a preoccupazioni di carattere estetico. Pertanto il paziente va rassicurato rispetto alla non infettività di certe patologie e alla prognosi che spesso è assolutamente favorevole.

Argomentando diversi tipi di malattie dermatologiche come quelle che hanno un substrato ereditario come, ad esempio, psoriasi, vitiligine, dermatite atopica, neurofibromatosi, i fattori di rischio (i raggi solari provocano cheratosi e sono indiziati come causa di melanomi).

Ci hanno confermato quando l’abuso di alcolici è associato alla comparsa di porfiria, l’ipercolesterolemia può provocare xantomi cutanei, il fumo favorisce la comparsa di rughe, le fonti di contagio. Insieme abbiamo capito inoltre cosa serve per l’orientamento diagnostico, cosa è fondamentale conoscere.

La durata, le caratteristiche iniziali e l’evoluzione della lesione, la velocità di accrescimento, l’esposizione a fattori lesivi, le abitudini alimentari e voluttuarie, la presenza di allergie, i luoghi frequentati (centri sportivi, piscine, caserme, ostelli), le notizie su altre persone possibili fonti di contagio, l’esistenza di altre malattie coesistenti, tutte informazioni preziose che possono talvolta essere decisive.

 

1 risposta

  1. Libero

    Buongiorno
    sono un vostro assiduo telespettatore . Ieri sera ho seguito la trasmissioni sulle malattie della pelle con la dottoressa Domaneschi e 15 giorni fa ho seguito la trasmissione sul Metodo Ruffini. Ieri sera mi sarei aspettato che si sarebbe parlato di questo metodo dato che cura essenzialmente le malattie della pelle . Invece nessun accenno . Come mai? Forse la dottoressa non lo conosce o non vuole prenderlo in considerazione visto che come cura dei vari problemi ha proposto unicamente antibiotici e antivirali ufficiali?
    Ringrazio per una Vostra risposta
    Cordiali saluti

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata