Milano L’Azienda dei trasporti milanesi ha indetto due gare per l’assegnazione di accordi quadro per la fornitura di 80 nuovi tram per il servizio urbano e interurbano e 80 nuovi filobus, per una base d’asta del valore di 277 milioni. “Sono i primi passi concreti di un massiccio piano di investimenti per rinnovare i mezzi di superficie – spiega il direttore generale di Atm, Arrigo Giana – e per rendere la nostra azienda più moderna e innovativa, capace di confrontarsi con i migliori operatori europei in termini di qualità del servizio offerto”. In particolare il bando di gara per i tram prevede la stipula di un accordo quadro della durata di 6 anni per la fornitura di 80 mezzi bidirezionali, di cui 50 per il servizio urbano e 30 per quello interurbano. Il primo contratto applicativo sarà da 30 vetture. I nuovi filobus sostituiranno progressivamente tutti i mezzi da 12 metri e 18 metri più anziani. Anche in questo caso il primo contratto applicativo sarà da 30 vetture.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata