Finalmente arriva un nuovo test che potrebbe rendere molto più veloce la diagnosi della meningite. Grazie alla velocità con la quale arrivano i risultati, in un’ora contro le attuali 48. Un test sviluppato dai ricercatori della Queen’s University Belfast, a breve verrà testato nella pratica clinica, per due anni, presso l’ospedale reale pediatrico di Belfast, come segnala la Bbc. Il test rapido si chiama Lamp (Loop Mediated Isothermal Amplification) e può essere fatto con un semplice campione prelevato dalla bocca.

Visto che intervenire velocemente e tempestivamente con le terapie è cruciale per la meningite, che può uccidere anche nel giro di poche ore e i cui sintomi non sempre sono evidenti, fin quando non sono troppo avanzati. Al momento, i medici si basano sul loro giudizio clinico per decidere quali antibiotici usare, con il rischio di sbagliare e dare ad alcuni pazienti potenti farmaci non necessari. Si stima che circa il 50% dei bambini e adulti con meningite ricevano una diagnosi sbagliata e mandati a casa dall’ospedale.

Uno studio fatto in passato su 105 bambini, trattati per sospetta setticemia da meningococco, ha mostrato che solo un terzo era stato effettivamente infettato, mentre due terzi avevano ricevuto un antibiotico molto forte non necessario. Nello studio, i medici dell’ospedale irlandese continueranno ad usare gli antibiotici e si serviranno del test per verificare rapidamente se i loro sospetti clinici sono esatti.

“Sappiamo già che scientificamente il test è efficace ma abbiamo bisogno di dati per confermare che è pratico per i medici usarlo prima di decidere la terapia”. spiega Tom Waterfield, coordinatore dello studio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata