Lo chef del ristorante Joia, Davide Larise, ha cucinato per la rubrica ‘Ricette per vivere bene’  in onda Lunedì 30 Ottobre, due piatti a base di zucca: un risotto intitolato “L’ombelico del mondo” ed un dolce, “Ricomincio da tre”.

L’ombelico del mondo è un risotto con zucca e finferli con quark di mandorle, burro di semi di girasole e tartufo, nota di alloro delicatamente piccante.

Il dessert è una zuppa inglese con pasticcera di zucca e pan di Spagna alla carruba, con cachi, uva, rosa canina e acqua di fiori di arancia
La puntata che vede ospite Davide Larise, chef del ristorante Joia e docente della Joia Academy,  andrà in onda su Telecolor lunedì 30 ottobre alle 20.

Qualcosa di più sulla Joia Academy
Joia Academy è un istituto indipendente fondato dal maestro Pietro Leemann con l’intento di divulgare i valori della scienza vegetariana, sviluppata da un punto di vista alimentare, filosofico, sociale, salutare, psicologico e agricolo.

Attraverso un ricco programma di corsi pratici e teorici aperti al mondo dei professionisti e degli appassionati, l’Academy si presenta come lo strumento ideale per riuscire a realizzare una cucina sana e adatta a questo presente. Il palcoscenico dei corsi si sviluppa in più macro-direzioni, con formativi di base ed avanzati; include l’esecuzione di ricette di cucina tra le più complesse, utilizzando le tecniche ed i procedimenti elaborati nel corso dei 26 anni di storia affermata del Ristorante Joia di Milano.

Il programma scolastico propone soluzioni di accoglienza anche per gli stagisti, che potranno fare un’esperienza indimenticabile nella brigata del Ristorante Joia, dopo una specifica formazione nell’Accademia. Gli insegnanti sono i migliori Chef del Ristorante Joia, affiancati da alcuni stimati professionisti amici, e da un selezionato gruppo di ricercatori nei vari ambiti delle scienze alimentari, naturali e sostenibili. Sono inoltre in corso di realizzazione ponti e collaborazioni con altre scuole di cucina nazionali ed internazionali, sempre con l’obiettivo di promuovere ed affermare la buona alimentazione e la buona agricoltura.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata