Vi cuciniamo preti e vescovi. Il November Porc è entrato nel vivo con la seconda tappa che si è tenuta, nello scorso fine settimana, a Polesine Parmense. La kermesse della Strada del Culatello si tiene in riva al Po. Il centro abitato, la chiesina e una delle più antiche cantine di stagionatura aumentano il fascino del luogo. La location di Polesine di NOVEMBER PORC … speriamo ci sia la nebbia!, “vive” in riva al Po. E il Grande Fiume di Verdi e Guareschi regala sensazioni ed emozioni, che aumentano con l’apporto di profumi e sapori provenienti dalle eccellenze enogastronomiche di quasi tutta Italia.

INTERVISTA A DAVIDE CAPPA (Organizzatore “November Porc”)

Al November Porc e alla sua tappa in riva al Grande Fiume in molti hanno apprezzato il grande mercato dove è stato possibile trovare le specialità della Bassa (rese eccellenti dall’ingrediente della nebbia) come Culatello di Zibello Dop, Parmigiano Reggiano, Fortana, Strolghino, Mariola, oppure piatti come gli Anolini, Torta Fritta, Pescegatto e il Gran Bollito: un autentico “Giro d’Italia” dei sapori, con i liquori del Trentino, il Gorgonzola lombardo, il Panigaccio fiorentino, le tipicità calabresi, il Caciocavallo dell’Irpinia, le confetture di Brescia e i dolci siciliani. E come sempre, ad accompagnarci nel giro dei sapori, c’era l’organizzatore Davide Cappa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata