Volete trascorrere il Natale 2017 secondo la tradizione ma con un menù più leggero? La proposta arriva da Lena Tritto, esperta in alimentazione secondo la medicina tradizionale cinese.
Abbiamo imparato diverse ricette per il Natale 2017, durante la rubrica ‘Ricette per vivere bene’.

Il menù è composto da un antipasto di finocchi e zafferano, dei panettoncini ai carciofi, un’insalata di lenticchie e melagarana e un dolce di datteri e noci.

Ecco la ricetta dei panettoncini.

PANETTONCINI SALATI CON CARCIOFI E PECORINO

500 gr di farina 0

200 gr di yogurt fresco intero

120 gr di pecorino dolce

2 carciofi piccoli o 1 grande

1/2 spicchio d’aglio

1 presa di origano

2 uova bio

10 gr di lievito di birra fresco

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaino di sale marino integrale fino

pepe nero di mulinello

olio extravergine d’oliva

In una ciotolina sciogliere il lievito con lo zucchero e 100 ml di acqua tiepida, unire 100 gr di farina mescolare con un cucchiaio e lasciare riposare coperto per un ora. Sulla spianatoia mescolate la farina restante con sale e una bella macinata di pepe, fate un buco al centro e mettete il lievito, le uova, 3 cucchiai d’olio e lo yogurt amalgamate bene con la forchetta e cominciate ad impastare fino a che avrete una pasta liscia ed elastica ungete leggermente la superficie, coprite con una ciotola e fate lievitare per un’ora. Pulite i carciofi, tagliateli a pezzetti e fateli stufare in padella con l’aglio, 1 cucchiaio d’olio e l’origano, se serve aggiungete un po’ d’acqua e continuate la cottura per altri 10, salate e fate raffreddare. Tagliate a piccoli dadi il pecorino. Infarinate la spianatoia, ricavate dall’impasto un rettangolo e cospargetelo con il formaggio e i carciofi, rimpastate bene, date alla pasta la forma di un filone con la chiusura verso il basso e mettetelo in un stampo da plumcake 10 x 30 cm oliato e infarinato e lasciate lievitare per un altra ora. Scaldate il forno a 200° e cuocete per 35-40 min e fate raffreddare completamente su una griglia.

CARPACCIO DI FINOCCHIO ALLO ZAFFERANO
2 finocchi teneri e dolci
3 cucchiai di chicchi di melograno
1/2 bustina di zafferano
2 cucchiai di succo di limone
2 cucchiai di succo di arancia
qualche pezzetto di buccia di agrumi per la decorazione
6-7 gherigli di noce
olio extravergine d’oliva
sale marino integrale

 

Mettete in una tazzina lo zafferano e 3 cucchiai d’olio fate intiepidire, coprite con una pellicola e fate riposare per almeno 30 min. Tagliate la scorza a filetti e a pezzetti le noci. Affettate sottilmente i finocchi e disponeteli su un vassoio, emulsionate l’olio dopo averlo salato con il succo di agrumi e con questa vinagrette cospargete i finocchi. Decorate il piatto con il verde del finocchio i chicchi di melagrana e le noci.

LENTICCHIE ALL’ORIENTALE
1 tazza di lenticchie cotte
1/2 melagrana
succo di 1 limone
2 cucchiai di prezzemolo tritato
Olio ex. e sale q.b.
In una ciotola sgranare delicatamente la melagrana, unire tutti gli altri ingredienti, mescolare e regolare di sale, lasciare riposare almeno mezz’ora prima di servire.

DATTERI RIPIENI DI MANDORLE E VANIGLIA si possono usare anche i fichi

12 datteri grandi al naturale

60 gr di mandorle pelate

1/2 bacca di vaniglia

Dividere a metà i datteri, togliere il nocciolo ricavare 12 barchette e tritare i datteri restanti. mettere nel mixer i datteri tritati le mandorle e i semini della bacca di vaniglia e frullare il tutto. Farcire i datteri con la crema ottenuta.

Qualcosa di più su Lena Tritto:

Lena Tritto Consulente Alimentare secondo la Medicina Cinese, insegnante di cucina di casa, Docente presso Scuolatao di Bologna. Coautrice de “Il Tao e l’arte dei fornelli” Ed. Pendragon, Bologna 2012 e autrice di “Scuola di cucina vegetariana” Food, Parma 2014

Da diversi anni si occupa di promuovere la salute e il riequilibrio energetico attraverso l’alimentazione facendo soprattutto riferimento alla grande tradizione della Medicina Cinese.

Cucinare è uno strumento fondamentale per prendersi cura di sè e degli altri e quindi da molti anni organizza corsi di cucina per tutte le fasi della vita (gravidanza e allattamento, svezzamento, prima infanzia, menopausa, cucina legata alle stagioni, ecc.), per particolari patologie (pazienti psichiatrici, oncologici, donne affette da endometriosi) e di aggiornamento professionale per cuochi delle cucine dei Nidi e Scuole dell’infanzia (della provincia di Reggio Emilia e di Parma). Si è inoltre occupata della redazione dei menù della “Scuola in Fattoria” di San Giovanni Querceto (RE) e della Scuola Steineria “La Casa d’oro” di Fidenza (PR).

Da molti anni fa parte dell’Associazione Futura  che si occupa di nascita naturale e genitorialità responsabile e appartiene al Gruppo d’Aquisto Solidale La Spiga di Parma.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata