Due grandi azionisti di Apple corrono ai ripari e chiedono alla società di Cupertino di condurre con urgenza uno studio sulla possibilità che l’iPhone possa produrre dipendenza nei bambini e che l’uso intensivo degli smartphone possa causare problemi alla loro salute mentale.

“Esiste una mole sempre crescente di prove, almeno per quanto riguarda la maggior parte dei giovani utilizzatori abituali, che (l’iPhone) possa avere conseguenze negative non intenzionali” sulla salute, hanno scritto in una lettera inviata ad Apple la Jana Partners LLC e il California State Teachers’ Retirement System (Calstrs).

“La crescente preoccupazione della società” per l’uso intensivo degli smartphone da parte dei bambini “è arrivata al punto da poter colpire anche Apple”, hanno avvertito i due azionisti chiedendo alla compagnia di dare ai genitori ulteriori mezzi per limitare l’uso dei telefoni cellulari da parte dei minori.

“In particolare chiediamo che Apple formi una commissione di esperti e specialisti che indaghi e studi questo problema e monitori gli sviluppi della tecnologia in corso”, si legge nella lettera che Apple non ha ancora commentato.

I due investitori hanno citato studi recenti, secondo i quali gli insegnanti hanno osservato che gli studenti sono distratti negativamente dalla tecnologia digitale in classe e che la capacità di concentrazione sui compiti è diminuita.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata