La Caffaro continua a inquinare. Secondo la relazione della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali, ogni anno, nella falda di Brescia, finirebbero 280 kg di Pcb e 200 chilogrammi di mercurio. Una situazione che si fa sempre più allarmante come sottolinea Marino Ruzzenenti, storico e ambientalista.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata