Come molte persone in Italia, anche tu avrai visto le inchieste sugli allevamenti intensivi. Quelli dove gli animali sono sottoposti a trattamenti atroci, dove si impiegano grandi quantità di antibiotici per prevenire il dilagare di infezioni; che inquinano acqua, aria e suolo e che necessitano di così tante risorse da “divorare il Pianeta”.

Sapevi che queste “industrie della carne” sono finanziate anche con i soldi pubblici?

Gli allevamenti intensivi ricevono i sussidi dall’Unione Europea, a scapito delle piccole aziende agricole che producono cibo in modo sano ed ecologico.

A pagarne le conseguenze è la nostra salute e quella del nostro Pianeta: deforestazione, antibiotico-resistenza e uso di pesticidi per produrre mangimi, sono solo alcuni dei gravi impatti sanitari e ambientali della produzione intensiva di carne.

Da oggi iniziamo una Campagna per chiedere di tagliare i fondi agli allevamenti intensivi e cambiare finalmente le regole.
Chiediamo che i soldi pubblici non vengano più utilizzati per finanziare gli allevamenti intensivi. UNISCITI A NOI!

STOP AI FONDI PUBBLICI AD ALLEVAMENTI INTENSIVI 
 SI al sostegno ad aziende che producono cibo in modo ecologico

FIRMA LA PETIZIONE

Nel 2021 l’Europa definirà la nuova “Politica Agricola Comune” (PAC) ovvero, l’insieme di regole per l’assegnazione di sussidi e incentivi agli agricoltori e allevatori europei.

Al momento questi fondi sono assegnati in modo iniquo, privilegiando grandi aziende di stampo intensivo e industriale, spingendo verso un continuo accorpamento e intensificazione e contribuendo così alla scomparsa delle aziende agricole di dimensioni minori e più sostenibili.

 

Nei prossimi tre anni, possiamo fare pressione sull’Unione europea e sul Governo italiano per non lasciare la produzione del cibo in mano agli interessi di pochi che mettono a rischio la nostra salute e quella del Pianeta.

 

La tua firma è davvero importante, FIRMA ORA

 

Grazie per il tuo sostegno,

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata