Una mostra per celebrare la vita: “io ero, sono, sarò” è un progetto fortemente voluto da Coop Lombardia che ha contribuito alla realizzazione della mostra allestita al Castello Sforzesco fino al 19 giugno e a cura della fotografa e giornalista Silvia Amodio che ha ritratto 49 donne e un uomo colpiti dal tumore alla mammella.

50 fotografie, accompagnate da un catalogo che contiene tutti gli scatti realizzati, corredati dalle rispettive storie e da una serie di interventi scientifici e istituzionali. Filo conduttore non solo il velo, ma soprattutto il desiderio di rinascita.

“Io ero, sono, sarò” è il racconto di un prima, durante e dopo la malattia, un percorso doloroso ma soprattutto di trasformazione che merita di essere raccontato attraverso le parole dei protagonisti soprattutto in questa epoca dove il tumore alla mammella è la prima causa di morte per le donne al mondo, mentre in Italia si registrano annualmente oltre 50mila nuovi casi. In Regione Lombardia sono attivi oltre 28 centri che si occupano del tumore alla mammella.

Ad impreziosire ancor di più il catalogo della mostra la prefazione di Giovanni Gastel, fotografo di fama internazionale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata