In 40 anni abbiamo perso il 50% degli animali selvatici sul nostro Pianeta. Nel mondo ogni settimana vengono massacrate 2 tigri, in Italia ogni anno oltre 300 lupi e 6 milioni di uccelli, tutto illegalmente. Queste specie, insieme ad aquile, piccoli uccelli migratori e altri simboli della natura selvaggia, sono veri e propri ‘bersagli viventi’ per bracconieri e trafficanti. Perseguitate da tagliole, veleni e armi da fuoco, le specie simbolo del pianeta finiscono ogni giorno nella trappola dei criminali di natura. In loro difesa ci sono centinaia di eroi-ranger che, ogni giorno, rischiano la vita per sorvegliare il territorio, eliminare le trappole e scovare i criminali. Nel nord Italia il territorio bresciano si conferma maglia nera per il bracconaggio. Ma dal WWF lombardo arrivano importanti novità per contrastare le doppiette illegali. Sentiamo di cosa si tratta da Filippo Bamberghi (Dirigente del WWF Lombardia).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata