Centinaia di peluches da Coop Lombardia all’ASST di Cremona

Centinaia di peluches sono stati donati da Coop Lombardia all’ospedale di Cremona. I pupazzi, creati per la campagna “Alimenta l’Amore”, raccontano storie per stimolare il rispetto per l’ambiente e per la diversità.

I cinque personaggi, gallina, gatto, cane, riccio e pipistrello, sono stati donati ai reparti e servizi di pediatria, patologia neonatale, nido, neuropsichiatria, consultori e ambulatori di Cremona e Oglio Po per essere a loro volta regalati ai bimbi che frequentano le strutture ospedaliere. Un modo concreto per la cooperativa di fare solidarietà.

Un’iniziativa per rendere l’impatto con i luoghi di cura meno traumatico e che regalerà un sorriso ai più piccoli che si apprestano ad entrare in ospedale.

I peluches sono parte del progetto ‘Alimenta l’Amore’ attraverso il quale in questi anni, grazie alla raccolta permanente di cibo per animali in molti punti vendita Coop Lombardia, sono stati donati oltre 600 mila pasti a cani e gatti in difficoltà e sono state avviate tantissime iniziative sociali come quella promossa grazie alla donazione dei Fortunelli.

Un gesto concreto che aiuterà i bimbi delle strutture ospedaliere cremonesi secondo il Direttore Generale Camillo Rossi, che ha accolto con entusiasmo la donazione da parte di Coop Lombardia.

Non solo un messaggio di solidarietà, ma anche di rispetto per l’ambiente, ogni Fortunello infatti è corredato da un piccolo libro che ne racconta la storia. I cinque protagonisti sono portatori di messaggi positivi e insegnano la forza dell’amicizia, il rispetto per l’ambiente, il confronto con il diverso e l’importanza di prendersi cura degli altri.

Valori e contenuti allineati ai principi e allo spirito della cooperativa come sottolinea Corrado Boni, Cda Coop Lombardia.

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata