Scoperto materiale considerato “sosia” della plastica riciclabile infinite volte

Recentemente è stato scoperto in Usa un materiale considerato “sosia” della plastica ma che può essere riciclato all’infinito. Si  tratta del polimero, che sintetizzato nei laboratori dell’Università del Colorado, può essere riportato alla forma originaria senza utilizzare sostanze tossiche e procedure complesse.

Si tratta di un materiale robusto, resistente ma non è ancora chiaro quanto potrebbe costare. Ci sta lavorando il gruppo di ricerca guidato da Eugene Chen che ritiene in futuro possa perfettamente sostituire la plastica in ogni suo utilizzo.

“In linea di principio il nuovo materiale può essere riutilizzato infinite volte”. In particolare, il materiale sintetizzato è una lunga catena di molecole che, a differenza della plastica, può essere facilmente riportata nella sua forma originaria senza il bisogno di procedure complesse e tossiche. Chan ha parlato del suo riciclo come di un “ciclo vitale circolare” ha spiegato Chen.

Un brevetto però ancora lontano visto che il polimero si basa sulla sostanza chiamata gamma-butirolactone (Gbl) e al momento la nuova plastica non ha oltrepassato i confini del laboratorio in cui è nata. Inoltre c’è ancora molto lavoro da fare prima di arrivare al brevetto, passerà un pò di tempo visto il tempo che ci vorrà per ottimizzare la tecnica di produzione per renderla più economica e parallelamente si studiano nuove strutture chimiche per nuovi materiali riciclabili.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata