La diffida del WWF di Cremona, firmata Bassano Riboni, si abbatte sul progetto di centralina idroelettrica della società Flowel. Il progetto riguarda la località Grumone di Corte de Frati, dove scorrono il fiume Oglio, il colatore Grumone e la roggia Quistra, un’oasi di verde all’interno del Parco regionale dell’Oglio Nord. Qui la Flowel intende costruire un impianto sotterraneo da 307,26 kilowatt, che però deve fare i conti con la normativa regionale e nazionale che vieta la costruzione di edifici in aree protette come il Parco dell’Oglio Nord, nella quali l’obiettivo della pianificazione territoriale, sottolineato per il WWF cremonese da Bassano Riboni, è esplicito nel testo di legge: “Favorire le massime potenzialità naturali sia della vegetazione che della fauna”. Gli unici lavori possibili sono di manutenzione, restauro e risanamento conservativo, senza alcuna nuova costruzione.

La conferenza dei servizi, che si è tenuta in Provincia venerdì 14 settembre, ha acquisito la diffida così come la petizione popolare di Daniele Disingrini, che si basa sugli stessi motivi. La commissione Paesaggio della Provincia ha dato parere favorevole: tre i sì e due le astensioni da parte dei cinque componenti. Via libera anche dalla Soprintendenza, con prescrizioni che modificano l’aspetto esteriore e il colore degli impianti, oltre all’obbligo della presenza di un archeologo durante gli scavi. Il biologo (Zavagno), commentando la relazione di Stefano Bobbi, rappresentante legale della Flowel, esprime un giudizio negativo: la documentazione è superficiale e insufficiente. Il Comune di Corte de Frati invece è favorevole all’insediamento della centralina. La conferenza dei servizi tornerà a riunirsi il 3 ottobre.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata