“Dopo 6 mesi dal lancio delle Giornate della ricerca torniamo a Palermo perché da Palermo, nel marzo di quest’anno, abbiamo lanciato il concetto che Corepla si pone come catalizzatore di nuovi progetti, di nuove idee, affinché i rifiuti degli imballaggi di plastica siano sempre più riciclabili e riciclati. Una dato, la media nazionale di raccolta differenziata per abitante è sui 18 kg a persona, ma la Sicilia nonostante gli sforzi degli ultimi anni, con incrementi di oltre il 50%, è ancora sotto gli 8 kg. Ecco il motivo del nostro interesse verso la Sicilia. Oggi presentiamo i risultati del primo progetto. Quanto detto a marzo si sta compiendo, e riguarda il monouso, piatti e stoviglie di plastica che sono sotto l’occhio del ciclone. Dimostriamo che se opportunamente raccolti, siamo in grado di riciclarli e rimetterli nel circuito virtuoso dell’economia circolare”. Lo ha detto il presidente di Corepla (Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica) Antonello Ciotti, a margine de convegno in corso a Palermo dal titolo “Innovazione tecnologica delle materie plastiche nell’economia circolare in Sicilia”.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata