Vertice in prefettura a Milano sulla situazione del cosiddetto Boschetto della droga di Rogoredo. Con il prefetto, Renato Saccone, si sono confrontati il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il governatore lombardo, Attilio Fontana. Come ha spiegato Saccone, su Rogoredo “verrà attivato a breve un tavolo tra Prefettura, Comune e Regione con l’obiettivo di recuperare la criticità relativa al boschetto ma anche di fare una operazione più ampia di riqualificazione e recupero del territorio e della socialità, con una grande attenzione per tentare di arginare l’allarmante espansione della tossicodipendenza soprattutto nelle fasce giovanili. Ai giornalisti che gli hanno chiesto, al termine del vertice, se saranno messe in campo più forze dell’ordine nella zona, il prefetto ha risposto: affermativamente, sottolineando come siano già in corso operazioni. L’obbiettivo è incrementarle e affidare un’attenzione particolare anche per la stazione ma sempre con l’idea di fondo di recuperare il territorio. Non saranno quindi operazioni occasionali ma con una continuità della presenza e della visibilità. “C’è l’idea di un recupero della socialità a Rogoredo” – ha detto il sindaco, Giuseppe Sala -, attraverso gli sviluppi urbanistici e se Milano vincerà le Olimpiadi l’area potrà essere destinata ad ospitare  il Palazzetto dello sport.  Per Fontana quello su Rogoredo “è un segnale che bisogna mandare, ma si deve riferire a tutta la regione Lombardia,  una battaglia da combattere tutti insieme. “Presenteremo – ha detto Fontana – un’idea di come vogliamo impegnarci, sicuramente dobbiamo riporre il problema del consumo di droga al centro delle politiche”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata