Ai bambini delle scuole di Milano ieri sono stati serviti tramezzini al posto del solito pasto in mensa, a causa dell’assemblea sindacale del personale di Milano Ristorazione, la partecipata del Comune che gestisce le mense scolastiche della città. Il pasto sostitutivo è stato però criticato da molti genitori che hanno parlato di un tramezzino “congelato e immangiabile” e le foto del pranzo incriminato hanno fatto il giro delle chat di classe. In occasione della seconda giornata di assemblea sindacale, che si tiene nella fascia 8 e 30-12 e 30, la società Milano Ristorazione ha chiesto “scusa”, in un comunicato. Dopo le proteste è partita una petizione online dei genitori al sindaco di Milano Giuseppe Sala per chiedergli uno ‘sconto’ del 5% sul servizio di mensa per il prossimo mese e soprattutto, nel caso si ripeta uno sciopero degli addetti alla ristorazione, la possibilità di far portare ai bambini il cibo da casa.

Ecco il link della petizione: https://www.change.org/p/giuseppe-sala-sindaco-di-milano-lo-sciopero-di-milano-ristorazione-non-puo-essere-pagato-dai-bambini

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata