Superare ansia, depressione e attacchi di panico con il G.A.G Method

Durante la puntata di “Laboratorio Salute” dedicato agli studi del Dr. Giovanni Giannotti, il medico chirurgo ed omeopata unicista ideatore della Medicina degli Ibridi omeopatici e del GAG Method.

In questa puntata parleremo di come i blocchi emotivi ed energetici si possono affrontare sia da un punto di vista medico che energetico e spirituale. Così, grazie alla Medicina degli ibridi omeopatici ideata dal Dottor Gianni Giannotti, che si basa sui nostri 4 rimedi costituzionali altamente diluiti, si possono risolvere situazioni che in apparenza non trovano una spiegazione.

Anche il Medico dovrebbe avere una conoscenza spirituale che possa alleviare le sofferenze del malato, perché la malattia è un processo di conoscenza e consapevolezza di se stessi.

Insieme al Dottor Giovanni Giannotti in studio con noi ci sarà anche Imma Lucà, sensitiva ed esperta di medianità per parlarci di spiriti guida, vite passate ed ipnosi regressiva (il defunto ci parla direttamente). Ci parlerà di come la vita è infinita, che non si muore mai e che si passa attraverso tante fasi ma non c’è mai una fine perché siamo un’anima, non un corpo. Se si riesce a capire questo troveremo armonia e felicità che ci saranno di aiuto per superare i momenti difficili.

Inoltre passeremo in dettaglio le singole caratteristiche di ogni rimedio che agiste sia a livello fisico ma anche energetico e spirituale.

Per esempio ci sono persone che soffrono di ansia marcata accompagnata da pensieri di morte o dovuta a dispiaceri o malattie. A livello fisico possono avere problemi all’apparato respiratorio, al cuore, ai nervi periferici (nevralgie), ipertensione arteriosa da crisi o da paura, amenorrea dopo uno spavento, polluzioni notturne. Possono avere un aggravamento al momento di alzarsi e con il tempo freddo e secco ed un miglioramento all’aria aperta.

Altre persone possono avere come caratteristica principale l’umore variabile, alternanza fra disturbi fisici (reumatici) e psichici, tendenza all’isterismo, paura di tutto, sensazione di avere una cappa di piombo sulla testa e di vuoto allo stomaco, loquacità incessante e un po’ incoerente, numerose fobie. Le donne possono soffrire di depressione in menopausa e per gli altri disturbi del climaterio.

Un altro rimedio può avere come caratteristica l’ansia, l’agitazione, l’irritazione che crescono rapidamente e poi lasciano il posto a depressione, apatia, astenia nervosa, proprio come la reazione a una puntura d’insetto. Queste possono anche avere un pensiero ossessivo di morire (senza paura della morte) ed una scarsa propensione alla solitudine. Le donne possono avere manie di gelosia dovuta a irritazione sessuale. Sfera d’azione anche su cute, edemi, reumatismi articolari, apparato respiratorio, ovaio, occhi, reni.

Alcuni pazienti soffrono di perdita di memoria, confusione mentale, indecisione, abulia, sfiducia in sé stesso e negli altri, debolezza di tutti i sensi, ipocondria, nevrosi. Il soggetto si sente come se avesse due volontà contraddittorie, una che lo comanda a fare ciò che l’altra gli proibisce. Sospetta di ogni cosa intorno a lui. Ha carattere bizzarro, ride per argomenti seri ed è serio per cose risibili, si mostra sgradevole con coloro che ama e gentile con quelli che detesta. Disposizione alla malignità e incline alla cattiveria. Ad un livello più grave appaiono allucinazioni sensoriali e ossessive (ad es. odore di legno bruciato, odore fecale, ecc.).

Alcuni soffrono di agitazione, ansia, eccitabilità emotiva, fretta, senso di urgenza, mente vagante sugli impegni futuri. Il soggetto fa tutto con urgenza e precipitazione, trova che il tempo scorra troppo velocemente per tutto quello che ha da fare. Non appena intraprende un lavoro, vorrebbe averlo già portato a termine. Grande emotività in vista di una prova importante, che può comportare anche alcuni disturbi organici, tra cui più frequentemente una diarrea violenta. Ha numerose fobie: paura della folla (oclofobia), paura dei luoghi pubblici o luoghi non familiari (agorafobia), paura degli spazi chiusi (claustrofobia), paura dei luoghi elevati (acrofobia), paura di trovarsi da solo (autofobia), paura del giudizio altrui, paura di sentirsi in pericolo, paura che accada qualcosa, paura della morte, ecc.

Un altro rimedio invece appartiene alle persone che soffrono di ansia, irritabilità, astenia fino alla prostrazione, depressione, paura della morte, tristezza, insofferenza per la compagnia, incubi notturni.

Un’altra caratteristica è l’ansia e prostrazione, agitazione fisica nonostante la debolezza, accompagnate da preoccupazione e forte irrequietezza mentale, paura di morire e delle malattie, sensazione di essere incurabile.

Ci sono donne giovani o adulte, con carattere cupo, triste e malinconico, vogliono restare sole, rifuggono le conversazioni, sono piagnucolose, si credono abbandonate e perseguitate.

Altro rimedio con queste caratteristiche: Ansia, emotività, timidezza, depressione generale per il calore del sole o d’estate, insonnia per eccitazione nervosa, timore di parlare in pubblico, di sostenere una prova, di essere oggetto di attenzione. Ha disturbi dopo e per un’emozione (debolezza e tremori, coliche, diarrea, insonnia), l’emozione lo rende muto, ha paura della morte.

Ansia, agitazione, inquietudine al mattino. Depressione, forte predisposizione alla tristezza e al pianto la sera. Tendenza a spaventarsi. Paura del parto. Mente assente. Dimenticanza con errato uso delle parole scrivendo o leggendo. Pianto immotivato.

Forte agitazione nervosa, ipereccitabilità, affaticamento e nervosismo dopo il lavoro o per voglie prolungate o per preoccupazioni continue, spasmi epilettici, spasmi nervosi dell’intestino, crampi e tremori ai polpacci e alle dita dei piedi, tosse spasmodica, sonno molto agitato con sussulti bruschi, tendenza al delirio.

 

 

 

C’è poi la ragazza fragile, dolce, gentile, timida, timorosa, di carattere remissivo, indecisa, molto emotiva, che si scoraggia presto, ha paura del buio e della solitudine, soffre d’insonnia (non riesce ad addormentarsi, mentre si sveglia con difficoltà al mattino), mostra una grande profondità di sentimenti e una notevole sensibilità, molto romantica, ha però paura delle delusioni amorose che diventano delle vere e proprie fobie, ha il pianto facile, ma alle prime parole di consolazione ritrova il sorriso.

C’ è poi la donna stanca e depressa che sembra alimentarsi di tristezza, di malinconia, di pessimismo, che soffre d’insonnia, che vede tutto nero (proprio come l’inchiostro della seppia, da cui il rimedio ha origine), che pensa in negativo e che in lei tutto pesa. Ha anche un modo esagerato di reagire ad ogni piccolissimo stimolo, per cui entra facilmente in ansia per qualsiasi cosa, però, poiché è un soggetto molto stanco, non ha la resistenza necessaria per sopportare la situazione di stress. Non si interessa più a nulla, neppure a marito, figli, lavoro, casa e altri doveri, prova disgusto per la vita, non sa più gioire, non ha più entusiasmi, perché è come se si sentisse inadeguata a provare sentimenti normali e pertanto si percepisce vuota, inutile e costretta a soffrire per sempre. Però di tutto questo se ne rende conto e soffre, ma non riesce a fare nulla.

 

 

Per contattare il dottor Giovanni Giannotti:

Studio di Lugano (Svizzera)

Via L. Lavizzari 2/A 6900

Tel: 0041/789307003

email docgiannotti@icloud.com

Il libro del dottor Giovanni Giannotti: “La Medicina degli Ibridi Omeopatici: il segreto custodito tra gli scritti di Samuel Hahnemann per la cura delle malattie croniche costituzionali” è in vendita su Amazon al seguente QUI.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata