Durante il quindicesimo congresso Mondiale della Medicina Tradizionale Cinese svolto a Roma dal 17 al 18 novembre dalla Federazione Mondiale delle Società della Medicina Cinese (WFCMS) si è parlato dell’agopuntura e la fitoterapia cinese. Questi trattamenti infatti possono essere applicate sinergicamente per il trattamento di patologie molto delicate come i tumori e nelle fasi successive agli ictus, anche nell’artrosi, depressione, fino ai fibromi.
Un evento accademico di alto livello già organizzato in Cina, Francia, Canada, Singapore, Macao, Australia, Olanda, Regno Unito, Malesia, Stati Uniti, Russia, Spagna, Nuova Zelanda e Tailandia.

In contemporanea al congresso si è svolta anche la Settimana della Cultura della Medicina Tradizionale Cinese, un’ iniziativa intenta a favorire dello sviluppo della medicina tradizionale cinese in Europa.

Gli esperti, studiosi della medicina tradizionale cinese, funzionari governativi e imprenditori di tutto il mondo hanno condiviso le loro ricerche teoriche, le esperienze cliniche, i risultati delle ricerche scientifiche, le nuove invenzioni e creazioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata