Cremona Ridurre gli incidenti stradali, le cui cause sono principalmente la velocità elevata, l’uso e l’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, le distrazioni alla guida. E’ questo l’obiettivo degli agenti del comando di via Massarotti che, con la collaborazione dei Distaccamenti di Crema, Casalmaggiore e Pizzighettone, hanno predisposto oltre 4400 pattuglie in servizio di vigilanza stradale, di cui 2658 lungo la tratta autostradale della A/21 e 1778 lungo le principali strade statali e provinciali del territorio cremonese. Un ampio spiegamento di forze che ha permesso un controllo a tappeto delle strade anche se non sono mancati, durante il 2018 incidenti alcuni anche mortali. 700 gli incidenti stradali che si sono registrati lo scorso anno sulle strade cremonesi, 19 mortali e 380 le persone ferite alcune anche gravi. L’attività del comando è stata indirizzata anche nel controllo delle condotte degli automobilisti: oltre 18 mila le contravvenzioni al codice della strada, 319 per uso dei telefoni al volante e 807 contravvenzioni per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza alla guida. Gli agenti hanno effettuato specifici dispositivi di controllo mirati alla prevenzione ed alla repressione delle condotte più pericolose, come la guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti, che si sono svolti principalmente durante le ore notturne dei fine settimana. 301 patenti per guida in stato di ebbrezza e 27 per uso di sostanze stupefacenti. Particolare attenzione è stata dedicata ai veicoli che trasportano merci pericolose e ai trasporti eccezionali. Numerosi anche i servizi di controllo ai mezzi pesanti che trasportano animali vivi e sostanze alimentari, svolti in collaborazione con il personale del Servizio Veterinario dell’ATS Valpadana. ​ Non è stata tralasciata l’attività di prevenzione e di formazione nei confronti degli alunni delle scuole della provincia di Cremona. Infatti bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria di ogni ordine e grado, sono stati destinatari di numerose iniziative curate dal Comandante Federica Deledda e da altro personale appositamente formato, che mira a sensibilizzare i prossimi utenti della strada in materia di sicurezza e di autotutela.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata