È di circa 1,3 miliardi di euro la stima dei costi del Piano triennale delle opere pubbliche (2019-2020-2021) adottato dalla giunta del Comune di Milano. Per il 2019 la stima dei costi ammonta a 99,386 milioni di euro se si considera, come impone la nuova normativa ministeriale, per le opere scelte, l’effettiva previsione di spesa divisa per annualità. Ma se si considera l’intero costo delle opere quelle che partiranno nel 2019 valgono oltre 950 milioni. Tra gli interventi più importanti, citati dagli assessori ai Lavori Pubblici e alla Mobilità, Gabriele Rabaiotti e Marco Granelli, nel corso della conferenza stampa di presentazione del piano, c’è quello per la realizzazione della biblioteca di via Odazio, nel quartiere periferico di Lorenteggio, che vale 6 milioni di euro. Nel 2019 l’Arena civica vedrà il rifacimento della pista di atletica e del campo in erba per un ammontare di 2,5 milioni di euro. L’ adeguamento e il potenziamento del dormitorio di viale Ortles, Casa Jannacci, per 1,7 milioni di euro. Sempre nel corso di quest’anno, partirà la spesa per la riqualificazione di piazza Castello, secondo le linee guida del progetto vincitore del concorso internazionale bandito dal Comune, che prevede tra le altre cose la sistemazione dell’attuale area pedonale. Ancora nel 2019 niente lavori per la riapertura dei Navigli, per cui sono invece stati stanziati tra i 100 e 150 milioni circa per la parte di progettazione. “Non siamo in condizione di stanziare per il 2020 – ha spiegato Granelli -, siamo alla ricerca di fondi”. Novità per la sicurezza nel centro di Milano, nelle zone pedonali attorno al Duomo: nel piano, 2,3 milioni di euro saranno dedicati alla sostituzione, a partire da quest’anno, dei new jersey, le barriere anti terrorismo, saranno gradualmente sostituite con nuovi elementi di arredo urbano di tipo fisso, come ad esempio vasi, e mobili, che potrebbero avere lo stesso funzionamento dei pilomat. Il Comune sta ancora studiando le nuove soluzioni che però saranno più funzionali, esteticamente belle e altrettanto resistenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata