Il taser può rivelarsi un arma. Oltre alla dotazione alle forze dell’ordine, con la sperimentazione in varie città, si allarga il fenomeno dell’uso dello strumento da parte di criminali. E’ successo a Soncino, nel cremonese, dove una rapina è stata consumata proprio sotto minaccia del taser. La vittima è un anziano residente in via Bastioni, che due persone a volto coperto hanno minacciato, constringendolo ad aprire la cassaforte. Al lavoro per ricostruire i fatti e rintracciare i responsabili, che risalgono a venerdì scorso, sono i carabinieri di Soncino e di Crema. Secondo l’assessore alla Sicurezza Lombardo, Riccardo De Corato, lo strumento è comunque un ottimo ausilio per le forze dell’ordine e la sua diffusione va sostenuta. Nonostante la facilità, per chiunque, di trovare quest’arma anche online.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata