Lo studio dell’istituto olandese per le Neuroscienze di Amsterdam recentemente pubblicato da Lancet Psychiatry è riuscito a dimostrare che esistono cinque tipi diversi di insonnia, distinguibili in base ai tratti della personalità di chi ne soffre e all’attività cerebrale.

Dopo aver analizzato 26 caratteristiche psicologiche in oltre 2300 persone con insonnia e 2mila sane, i ricercatori sono riusciti ad identificando cinque raggruppamenti.

Nell’insonnia di sottotipo 1, trovata nel 19% del campione, il problema è caratterizzato da un forte stress. Chi invece soffre del sottotipo 2, che conta quasi un terzo dei partecipanti, ha invece uno stress moderato e una personalità sensibile alle ricompense, mentre nel sottotipo 3 non c’è questa seconda caratteristica. Un soggetto studiato su cinque ha invece il tipo 4, con poco stress ed una elevata reattività agli eventi, mentre il sottotipo 5 è poco stressato e ha una bassa reattività. Tra i vari gruppi sono state rilevate anche differenze nel tasso di depressione, più alto per i sottotipi 1 e 3.

“La categorizzazione – scrivono – facilità l’identificazione delle cause dell’insonnia e lo sviluppo di trattamenti personalizzati”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata