L’analisi dell’Istituto Superiore di Sanità deve mettere una pietra tombale sul nuovo progetto dei due depuratori bresciani che scaricano nel fiume Chiese i reflui del lago di Garda. Gli scarichi depurati devono essere a lago, il Chiese va curato e salvato per evitare un’altra epidemia di legionella. Lo sostiene Ferdinando Alberti (Consigliere Regionale dei 5 Stelle della Lombardia). Sentiamolo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata