Laboratorio Salute: Watsu® ‘Water Shiatsu’ e danza dallo Sri Lanka

Nella seconda parte di ‘Laboratorio Salute’ scopriremo la straordinaria pratica acquatica chiamata Watsu® con Luciano Conti e assisteremo alla dimostrazione delle danze tradizionali dallo Sri Lanka insieme a Yessika Iannanarca.

Luciano Conti, Operatore di Watsu® ci parlerà di una delle più innovative Arti del Benessere praticato in acqua a temperatura corporea che unisce i benefici di un’antica pratica orientale, quale lo Shiatsu, con le virtù dell’acqua calda.

Il corpo è dolcemente sostenuto in galleggiamento, creando così un profondo stato di abbandono e rilassamento. In un’alternanza di quiete e movimento, si crea una sorta di danza armonica dove stiramenti seguono a dondolii, e movimenti liberi possono emergere dagli spazi più profondi del sistema.

Nasce da un’intuizione di Harold Dull nei primi anni 80 dopo aver appreso le tecniche dello Zen Shiatsu in Giappone dal Maestro Shizuto Masunaga. Rientrato in California, presso le sorgenti termali di Harbin Hot Spring, Harold prova a coniugare le tecniche apprese alla dimensione acquatica.

Poesia e ricerca, sensibilità e creatività, essere e non-fare si fusero armoniosamente per dar vita al Watsu = WAter shiaTSU = shiatsu in acqua.

Gli effetti psicofisici di una seduta possono variare da persona a persona, tra i più comuni troviamo: riduzione dello stress e degli stati d’ansia, rilassamento della tensione muscolare, aumento dell’escursione articolare, miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica, armonizzazione della respirazione, miglioramento del ciclo del sonno, scioglimento delle tensioni emotive, superamento di alcune paure tra cui quella dell’acqua riconquistando l’innata fiducia.

Ricevere una sessione di Watsu® amplifica lo spazio di presenza e percezione del sé, offrendo un’opportunità al corpo e alla mente di fare pace, acquietando il brusio del mondo interiore ed esteriore.

Invece Yessika Iannanarca ci farà assaporare l’atmosfera dello Sri Lanka, assistendo ad uno spettacolo di danze singalesi, una vera e propria forma di ARTE in questo Paese.

Questi balli sono un passepartout molto particolare per scoprire lo Sri Lanka, un paese alla ricerca della serenità e della pace, che trasmette il suo spirito folclorico attraverso le sue danze antichissime le cui origini risalgono a circa 2500 anni fa. Con caratteristiche proprie legate al simbolismo, alle leggende, al rapporto con la natura e sono diverse a seconda delle zone di origine, siano esse pianura o colline.

Il tamburo utilizzato per le danze è conosciuto come la “Geta Bera” e viene suonato con entrambe le mani, fornendo suoni diversificati. Vi è poi il tamburo definito “Davula”, suonato con un bastone da un lato e con una mano sul lato opposto, il “tammetana bera”, formato da due piccoli tamburi legati fra loro.

Bello e ricercato il loro costume tradizionale: un ampio sarong, una ampia fascia di seta rossa avvolta alta alla vita e un turbante con dei piccoli pennacchi!

Lasciatevi solo trascinare da questi ritmi che non possono lasciarvi indifferenti! Grandi i loro virtuosismi, le movenze, bellissimi gli abiti sia dei danzatori e delle ballerine! Trascinante il ritmo dei tamburi…

 

 

Contatti

Luciano Conti

Telefono (+39) 340 2641965

Fb:  Nel cuore dell’Acqua – Watsu Bergamo & dintorni

E-Mail: conti.lucian@virgilio.it

Piscina in cui pratica

“Agriturismo Antico Benessere” (Fara Gera d’Adda – BG)

” Acqualife Stezzano” (Stezzano – BG)

Yessika Iannanarca

email yeshidil89@gmail.com

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata