L’allarme arriva dal report di Arpa. Nel 2018, nella falda di Brescia, è aumentato il tetracloroetilene, un solvente definito potenzialmente cancerogeno. A rischio sono soprattutto le zone del Comparto Milano, quella del Villaggio Sereno e quella a confine con la Valtrompia, dove si registrano concentrazioni 160 volte oltre il limite di legge. In aumento anche i Pcb, in alcuni mesi 550 volte oltre il limite soglia. Numeri che fanno capire quanto sia necessario agire tempestivamente per mettere in sicurezza la falda come sottolinea Guido Menapace di Basta Veleni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata