Tratttamenti a base di erbe e tisasne. Così un finto medico colombiano di 50 anni curava e dava false speranze di guarigione a malati terminali di cancro. Succede nel bresciano, in una appartamento di Berlingo dove il truffatore esercitava la professione in modo del tutto illegale. Si, perchè, i carabinieri che lo hanno arrestato hanno scoperto numerosi raggiri ai danni di malati e famigliari disperati. Le cure miracolose che proponeva, dopo il pagamento di ingenti somme di denaro, erano semplicemente a base di camomilla, ortiche e galium, efficaci per svariati disturbi ma non in grado, da sole, di sconfiggere i tumori. L’allarme è scattato dopo che un giovane che si era rivolto a lui per il padre malato, si è insospettito per la richiesta di una somma pari a 15mila euro. I carabinieri di Brescia, allertati dall’uomo si sono presentati nello studio del finto medico in borghese. Dopo lo scambio di 800 euro, come prima tranches del pacchetto cure, per il colombiano sono scattate le manette. L’operazione che ha portato all’arresto del sedicente curatore è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Brescia.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata