Dalla ricerca condotta da Jean Twenge, autrice del libro “iGen” e docente di psicologia presso la San Diego State University, e pubblicata sul Journal of Abnormal Psychology emerge come negli ultimi dieci anni ansia e depressione è in aumento tra i più giovani.

Lo studio è stato condotto su oltre 200.000 adolescenti di 12-17 anni tra 2005 e 2017, e quasi 400.000 adulti di 18 anni o più per un periodo che va da 2008 a 2017; secondo cui nelle altre classi di età nello stesso periodo non si è invece riscontrato un trend in crescita.

Il tasso di individui che hanno riferito sintomi depressivi è aumentato del 52% negli adolescenti tra 2005 e 2017 (passando dall’8,7% al 13,2% dei teenager) e del 63% tra i giovani adulti di 18-25 anni tra 2009 e 2017 (passando dall’8,1% al 13,2%). C’è stato anche un aumento del 71% dei giovani adulti che hanno lamentato forte stress (dal 7,7 al 13,1%) e del 43% del tasso di giovani che hanno dichiarato di pensare al suicidio (dal 7 al 10,3% dei giovani).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata