Migliaia di studenti hanno invaso la piazza del municipio ad Amburgo. Alla testa del corteo l’attivista per il clima svedese, la 16enne Greta Thunberg.È sua l’idea di diffondere “I venerdì per il futuro”, lo sciopero della scuola in tutto il mondo il venerdì, un modo per attirare l’attenzione sul problema del surriscaldamento globale.”Continueremo fino a quando faranno qualcosa e non smetteremo fino a quando non sarà fatta e ciò potrebbe richiedere un po’ di tempo, ma saremo pazienti e continueremo perché questo è il nostro futuro e questa è la nostra scelta”.Greta ha invitato tutti a restare arrabbiati e a lottare per il cambiamento. “Siamo arrabbiati, perché le vecchie generazioni stanno continuando a rubare il nostro futuro proprio ora”, ha detto.Erano in 4.000, secondo la polizia locale, ad applaudire la giovane attivista affetta dalla sindrome di Asperger nella città tedesca. Tra le scritte sui cartelli “Basta scuse, è tempo di salvare il nostro mondo”, o “Il clima sta cambiando, perché noi non cambiamo?”. Il movimento di protesta, partito da Stoccolma ad agosto scorso, ha in programma uno sciopero coordinato globale il prossimo 15 marzo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata