Turkish Cargo riporta leoni di un circo nel loro habitat naturale

Un aereo della divisione cargo di Turkish Airlines ha riportato a casa, affinché venissero reintrodotti nel loro habitat naturale, tre leonesse Luca, Charlie e Kai e il cucciolo Nathan che erano utilizzati in un circo in Ucraina. Il volo è stato effettuato da Kiev al Sudafrica, via Istanbul, assicurando il massimo rispetto per i diritti degli animali.

Il cucciolo di leone Nathan, la leonessa Luca e le sue due sorelle Charlie e Kai vivevano in gabbie di cemento e acciaio di 35 metri quadri in un ambiente ostile, senza luce solare né aria fresca, lontani dal loro habitat naturale.

I leoni sono stati salvati dalla Lawrence Anthony World Organization (LAEO), un’associazione la cui missione è la difesa dei diritti degli animali, e sono stati riportati nel loro habitat in Sudafrica grazie al supporto di Turkish Cargo, il brand globale di trasporto merci di Turkish Airlines.

Durante il volo, i leoni sono stati trasportati in speciali container, progettati pensando ai loro bisogni nutrizionali, accompagnati da custodi dedicati alla loro cura, veterinari, due funzionari della Lawrence Anthony World Organization e da personale qualificato IATA LAR (IATA Live Animals Regulations) di Turkish Cargo.

Dopo un lungo volo di quasi 9 mila km, i leoni sono stati liberati nel Kragga Kamma Natural Park, una riserva naturale che ospita numerosi esemplari di animali africani tra foreste costiere e praterie che si estendono per 14 mila km quadrati.

Dopo alcune iniziali difficoltà di adattamento, poiché abituati alle condizioni di vita del circo, i leoni hanno scoperto la bellezza della natura e la libertà insieme ai loro simili.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata