Show Menu
7 settembre 2013

Cremona, novità sulla gestione del canile

L’associazione zoofili cremonesi, quella che ha maltrattato e ucciso centinaia di cani, potrebbe tornare a gestire il canile di cremona. la notizia arriva dal comune che a fine agosto ha indetto una gara d’appalto. Ad avere le caratteristiche necessarie per aggiudicarsi il bando solo l’associazione zoofili cremonese.  La lega nazionale del cane ha però deciso di rivolgersi al Tar.

Per anni l’associazione zoofili cremonese ha gestito il rifugio del cane a Cremona. Nel luglio del 2009 la denuncia di maltrattamenti sugli animali effettuati da 3 dipendenti e  3 volontari del canile. Dopo l’esposto della lega del cane al comune di cremona e l’intervento dei nas per verificare le anomalie, i dipendenti furono licenziati e i volontari invitati a non presentarsi. Cani soppressi e in molti casi senza una motivazione legittima e dopo aver subito un traumatico contenimento fisico. Gli animali venivano infatti sottoposti a torture e sofferenze indicibili prima di essere definitivamente uccisi. Un massacro che però non ha fatto cambiare idea all’amministrazione comunale che potrebbe dare in affidamento alle stesse persone la gestione del canile. la Lega Nazionale del Cane ha deciso di rivolgersi al Tar. Il comune dovrebbe inoltre, secondo la lega nazionale del cane, sospendere la convenzione da 150mila euro all’anno che ha stipulato nei confronti dell’associazione, denaro che i contribuenti versano nella misura di 0,60 centesimi all’anno. La lega nazionale del cane promette battaglia oltre che in tribunale anche davanti al comune.


Torna a GreenTeam | Torna a Telecolor

| Telecolor s.r.l. - Via Antiche Fornaci 44, Cremona - Tel. 0372 59 311 |