Libro del mondo: Esportazioni di armi dall’Italia

Esportazioni di armi dall’Italia ai Paesi che non rispettano i diritti umani e che praticano la pena capitale ripropongono il problema di scelte commerciali e politiche che abbiano una coerenza etica. Così il c...

Libro del mondo: a che punto è la Brexit?

A che punto è la Brexit? Come procedono gli accordi e le relazioni con l'Ue? La puntata vuole approfondire la situazione analizzando le difficoltà dell'uscita dall'Unione per il Paese anglosassone. Non è l'unic...

Il Libro del Mondo: Afghanistan, Asia Bibi e Siria

Nell'ultima puntata del Libro del Mondo si apre uno sguardo su alcune situazioni che rimangono critiche nel mondo. A partire dall'Afghanistan, che ha appena affrontato il suo primo appuntamento alle urne tra at...
vaccini

Vaccini, facciamo il punto della situazione

Vaccini, facciamo il punto della situazione Durante lo speciale di Medicina Amica dedicato al tema dei vaccini e di ciò che riguarda l'iscrizione e la frequenza scolastica dei bambini. Grazie alla competenza d...

Italia, nuovo governo e reddito di cittadinanza

Nel Contratto per il governo del cambiamento compare, al capitolo 19, il reddito di cittadinanza. Secondo  le intenzioni del governo non dovrà essere una forma di assistenzialismo, ma di fatto si dovrebbe più c...

Libro del Mondo: Gaza, la catastrofe negata

Sangue a Gaza mentre si inaugura l’ambasciata USA nella periferia meridionale di Gerusalemme, alla presenza anche di rappresentanti diplomatici dell’Unione Europea. Una carneficina giustificata da Israele come ...

Armi e conflitti: l’appello della società civile

Dal giornalismo freelance di due giovani italiane e grazie ad una raccolta fondi dal basso che ha reso possibile il loro lavoro in Medioriente, arriva a noi l'importante testimonianza del webdoc "Donne fuori da...

Libro del mondo: Congo, la guerra infinita

Una marcia è partita da Reggio Emilia, diretta a Ginevra, per chiedere all' Onu che i 20mila caschi blu, nel Paese africano da 19 anni, intervengano a protezione della popolazione. Qui infatti da decenni lo sfr...

Bombe sulla Siria per gli interessi dei grandi

Bombe di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna sulla Siria per punire il presunto uso di armi chimiche da parte del governo di Assad. Intanto gli osservatori dell'Opac che dovevano indagare proprio sull'uso di a...