Gli studenti sono stati invitati da una delle tracce, che prende spunto da una poesia di Quasimodo, a confrontare l’Europa del 1914, alla vigilia della prima guerra mondiale, e quella di oggi, mentre un’altra traccia è stata prelevata da un articolo di Renzo Piano, dedicato al “Rammendo delle periferie” e recentemente pubblicato dal Sole 24 Ore.

Domani sarà un nuovo giorno di massimo impegno per chi non vuol perdere l’appuntamento col diploma. In ogni scuola superiore, dai licei agli istituti tecnici e professionali, bisognerà fare i conti con la materia specifica del singolo istituto: al classico si tradurrà dal greco, allo scientifico si sfiderà la matematica, al linguistico una lingua straniera e così via, settore per settore.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata