Il 2015 potrebbe essere per Brescia l’anno del cambiamento della gestione dei rifiuti. Da tempo il dibattito è aperto sulla raccolta porta a porta o sulla gestione dei cassonetti a calotta. Sul tavolo del sindaco è arrivato anche uno studio condotto da un docente di Economia che certifica quando sia dispendioso l’attuale sistema che prevede l’utilizzo dell’inceneritore.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata