Brescia. Un 60enne autotrasportatore che risiede a Brescia, ha riportato la frattura della mandibola dopo essere stato  aggredito a pugni da tre ragazzini, senza un motivo, forse per gioco. E’ successo il 17 giugno a Bologna.  La ‘moda’ è il cosiddetto ‘knockout game’, che negli States ha provocato anche dei morti. Con una doppia frattura, il 60enne è stato sottoposto ad un’operazione all’ospedale di Bellaria e potrebbe essere necessario un altro intervento. Sull’episodio gli inquirenti procedono per lesioni gravi; il fascicolo dovrebbe essere aperto dalla  Procura dei minori.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata