Lodi: cena della legalità all’ArciGhezzi

Grande successo ieri sera presso il centro Arci di Lodi, dove si è tenuto un incontro allo scopo di approfondire i temi della lotta alle mafie, della giustizia e della legalità, della sostenibilità sociale e ambientale.  Dopo il successo della prima Cena della Legalità dell’11 aprile, ArciSolidale ha accolto oltre 300 persone alla immensa e colorata tavolata allestita nel cuore della città in via Maddalena. Ospiti d’eccezione Giovanni Impastato, fratello di Peppino Impastato, ucciso in un agguato mafioso il 9 maggio 197, lo stesso giorno in cui venne ritrovato il corpo di Aldo Moro e Franco D’Aniello, fondatore e storico membro dei Modena City Ramblers. L’introito della serata è stato devoluto al circolo ArciGhezzi per il contrasto all’uso delle slot machine.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata