L’affidamento del servizio idrico integrato a Padania Acque gestione spa da parte dell’ufficio d’ambito a inizio mese, insieme alla nomina, ieri di Gianluca Pinotti quale   nuovo commissario che sostituisce l’ex presidente della provincia di Cremona, Massimiliano Salini, fino al 28 settembre, rappresentano due importanti carte che aprono di fatto la partita degli investimenti sul territorio provinciale. Una partita che riguarda gestione e investimenti su acquedotti, fognature e depurazione di 115 comuni, con interventi per 85 milioni di euro attesi da anni e inseriti nel piano d’ambito dei primi 4 anni, per 400milioni di euro invece da distribuire nei vent’anni previsti dall’affidamento. Gli interventi messi in agenda per i prossimi anni hanno già fatto mettere mano da un ritocco delle tariffe, Comunicato dall’Ato e pari al 9%. Ma le novità non finiscono: ora si pensa alla fusione tra Padania acque e Padania Acque gestioni: venerdì in assemplea i soci chiederanno un indirizzo per l’aggregazione, che se andrà in porto richiederà nuove nomine ai vertici. Ma anche questo capitolo andrà chiuso entro la fine del 2014

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata