Dopo un mese di attività della Bre.be.mi, la nuova autostrada che collega Brescia, Bergamo e Milano, il bilancio è pressochè disastroso. Prima, secondo le stime dei dirigenti dell’infrastruttura, sarebbero stati 80mila al giorno i veicoli in transito, poi le previsioni furono dimezzate a 40mila ed infine il passaggio reale non supera i 15mila veicoli al giorno. Secondo Legambiente si tratta di un vero e proprio flop ampiamente annunciato già negli anni scorsi. Ma sentiamo direttamente le parole di Dario Balotta (Responsabile Trasporti di Legambiente Lombardia).

2 Risposte

  1. Roberto Tonetti

    A parte il fatto che la BRE.BE.MI,n nonostante il nome, collega Brescia con Milano e non queste città con Brescia, direi che è un po’ presto per parlere di flop, visto che stiamo parlando di dati relativi al solo mese di agosto e che i collegamenti diretti con Milano (TEEM) e Brescia (bretella Ospidaletto Montichiari) non sono ancora esistenti. La stima di 80.000 veicoli al giorno si riferiva all’autostrada “pienamente raccordata” ed era una media annuale, non il dato di un mese di “magra”.
    Detto questo è vero che il pedaggio è alto e che bastavano due corsie e una semplice predisposizione per una eventuale terza; ed è anche vero che i problemi di traffico sulla tangenziale nord erano e sono maggiori di quello dell’asse A4 BS-BG-MI, speriamo che i lavori sulla tangenziale nord fra Paderno e Pero siano completati in fretta.

    Rispondi
  2. Roberto Tonetti

    Pardon, la prima riga contiene un errore di battitura:
    A parte il fatto che la BRE.BE.MI, nonostante il nome, collega Brescia con Milano e non queste città con Bergamo

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata