Transitano mediamente 13 mila veicoli al giorno sulla statale SS…..che collega Cremona a Milano. una delle arterie più frequentate da automobilitisti e soprattutto da autotrasportatori.  Nel fine settimana il traffico diminuisce pesantemente con circa 8 mila veicoli, ma la strada rimane trafficatissima e pericolosa, teatro di incidenti anche mortali. L’amministrazione comunale di Sesto e Uniti ha deciso di installare un autovelox bidirezionale in grado di fotografare i trasgressori. Attivo da un paio di mesi ha già sanzionato il 65% circa degli automobilisti. La CNA insorge chiedendo maggiore impegno sul fronte della prevenzione. Il comune invece ribadisce la scelta di aver utilizzato cartellonistica a doppia dimensione rispetto a quanto previsto dal codice e ricorda che gli autotrasportatori sono obbligati a rispettare i limiti (70/80  km/h).

Al Sindaco di Sesto Cremonese  CNA Fita Cremona suggerisce di installare un avvisatore luminoso della velocità di percorrenza prima della postazione dell’autovelox. Punta invece sulla prevenzione per evitare incidenti e aumentare la sicurezza attraverso azioni virtuose.

1 risposta

  1. ghidotti amadio

    dice il sindaco di sesto ed uniti che, l’autovelox sulla paullese è stato istallato per mera prevenzione degli incidenti e, potrebbe anche essere. Di fatto sappiamo che ha dato il controllo del medesimo ai suoi: “servi della gleba” che, oltre a contestare le infrazioni, usano per far cassa, metodi direi da far west; poi avranno ben voglia gli amministratori di dimostrare il contrario, magari aggiungendoci che noi poveri nordici siamo più sfruttati e meritevoli di maggiori contribuzioni rispetto ai connazionali del sud, mentre loro si fanno paladini per sgravarci.
    Nei primi tre mesi di patenti a punti, in tutta italia erano state ritirate 12.000 patenti circa, 4.000 solo nella mitica lombardia e, grazie ai servi di cui sopra che, sarebbero molto più in onore di divisa se controllassero sprechi e ruberie di coloro che propongono le gabelle.
    Per dimostrare ciò che dico, informo il lettore che ho ricevuto dopo 10 mesi, un avviso bonario per pagare il doppio della multa, ricevuta, in quanto ho ottemperato dopo un giorno al pagamento del verbale con sconto del 30%.
    Questa secondo voi è prevenzione; be direi estorsione, riferitelo al sindaci e, dimostratemi che il commissario è uomo d’onore e non servo della gleba.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata